Amazon ITA

Ristrutturazione edificio amministrativo

GBPA Architects - Arch. Antonio Gioli & Arch. Federica De Leva

2017
Façades8.335 sq.m.
S M L XL
Per la ristrutturazione della nuova sede italiana di Amazon - proprietà del Fondo Antirion Global – Comparto Core - Stahlbau Pichler ha realizzato un sistema di facciata a cellule con costruzione molto rapida che ha consentito di poter posare una media di 18/20 cellule al giorno per un tempo record complessivo di montaggio di soli 4 mesi: 8300 mq di involucro e 1550 cellule, una prestazione in termini di trasmittanza termica pari a 1.15 W/m2K, ottenuta attraverso un Ug di 0.9. L’edificio, che è in CasaClima Classe A, riceverà la certificazione LEED Platinum.

Caratteristici sono certamente gli elementi frangisole verticali, costituiti da lesene in vetro serigrafato con densità del 50% ed elementi in alluminio Si è adoperato un vetro extrachiaro temperato stratificato in alcuni casi posizionando due lastre 10+10 mm, in altri casi due lastre 8+8 mm, sempre con interposto PVB rigido nel mezzo. Queste lesene, pur mantenendo costante l’importante profondità di 40 cm, si propongono con altezze variabili che raggiungono un massimo di 6 m. Allo scopo di creare una sorta di maglia verticale, sono stati inseriti anche elementi frangisole in alluminio, trattato con finitura tipo acciaio lucido. Tali frangisole in alluminio hanno una profondità di 50 cm, quindi ancora una volta considerevole, e una lunghezza che arriva fino ad un massimo di 3.60 m. Vale la pena notare che, nonostante elementi a cellula molto grandi e frangisole di elevata profondità e carico, Stahlbau Pichler ha operato con un livello di customizzazione molto spinto al fine di riuscire a rappresentare in maniera corretta e aderente l’idea architettonica, che prevedeva questa incalzante disposizione di elementi verticali nei due materiali principali, vetro e alluminio, disposti su ampie porzioni vetrate.

Quello che esisteva prima dei lavori in via Monte Grappa era un progetto molto noto a Milano, avanzato ingegneristicamente per gli anni ’70 che però nel tempo era divenuto obsoleto e poco appetibile sul mercato. Per mantenere però il legame con la storia architettonica della struttura, è stata predisposta una serie di elementi verticali, pensata dallo studio GBPA Architects, che vuole in parte rimanere come memoria dell’edificio preesistente, sviluppandosi però con un’accezione estetica e funzionale legata alla tematica della trasparenza.



Cliente:
Antirion SGR SpA
Categoria:
Architecture
Competenze: