520W 28th Street

Appartamenti di lusso

Zaha Hadid Architects

2018
Façades5000 sq.m.
S M L XL
Alberto Zabini
L’imponente scultura abitata alla 520 West 28th di New York nasce come celebrazione del dinamismo del suo quartiere, il West Chelsea, il principale distretto artistico e culturale di New York City, offuscando volutamente la linea di separazione tra arte e architettura.
Le prime riprese del contributo filmico inedito di The Piranesi Experience, partono fisse sull’imponente facciata in metallo inossidabile dalla caratteristica composizione a chevron, che abbraccia i livelli interlacciati delle proprietà.
Solo quando le riprese si allargano, l’edificio mostra per intero la sua fluidità organica, inconfondibile firma della Hadid.
Il contributo musicale inedito di Populous è perfettamente sincronizzato con l’energia palpabile del contesto dinamico e la fotografia di Fabio Paolucci ne coglie ogni sfumatura materica.
Le riprese scorrono all’interno del progetto indagando ambienti dal design ricercato, integrati perfettamente nelle curve scolpite degli esterni, le stesse che incorniciano punti di vista mozzafiato verso la città. La connessione tra la vita di città e la vita personale è palpabile, come la connessione tra l’edificio e il paesaggio urbano.

Quando le riprese si allontanano, scorgiamo l’affascinante interazione tra la città e la High Line e, sebbene la silhouette dell’edificio mantenga la sua distintiva fluidità in uno skyline di grattacieli lineari, ora si mimetizza con il quartiere, mostrando che la sua essenza è intrinsecamente legata al battito della città.

Rossana Vinci, architetto e giornalista

Cliente:
Related Companies
Categoria:
Architecture
Competenze:

Dettagli

Design assist: 4 mesi

Value engeneering: 3 mesi
Normative: test uragani con direttive americane
Studio e produzione di un sistema personalizzato di apertura a pantografo
completamente motorizzato all’interno del profilo con sensori di sicurezza per la chiusura automatica.

Tipologia
4700 sq.m. = 710 cellule con vetri diritti
300 sq.m. = 40 cellule con vetri curvi
1350 sq.m. = 200 cellule apribili a pantografo
(40% di cellule trapeziodali)

Trasporto
da Bolzano in container per via aerea e marittimo

Tempistiche
Inizio e fine nostro progetto: 11.2014 - 11.2017

39 abitazioni, 11 piani, fino ai 550 metri quadri di superficie per un singolo appartamento: tutto contraddistinto dall’ampio uso della tecnologia e da finiture lussuose. Sorge a 520 West 28th Street e si affaccia sull’High Line di New York, hub culturale per galleristi ed eventi, l’edificio commissionato da Related Companies a Zaha Hadid Architects.  

L’esplosione di dinamicità del contesto urbano è stata trasferirla al corpo e all’anima dell’edificio attraverso un design audace. 520 West 28street è uno straordinario edificio residenziale disposto su 11 piani destinato a tracciare un segno indelebile sulla mappa architettonica della città. Un intervento avveniristico che aprirà la strada alle future realizzazioni nell’area occidentale di Manhattan.

Noi abbiamo orgogliosamente fatto parte del team di lavoro che ha dato vita e forma a questo progetto indiscutibilmente unico e innovativo e lo ha fatto attraverso la progettazione delle facciate (Design Assist), elementi architettonicamente e funzionalmente essenziali nel complesso dell’opera. Esse si esplicano in un’integrazione di volumi che scorrono l’uno nell’altro. Uno studio approfondito della particolare architettura, ha permesso all’azienda di Bolzano di realizzare una facciata a cellule capaci di riprodurre l’esperienza spaziale fortemente voluta dall’architetto. Negli ultimi 3 anni sono stati prodotto ca. 750 cellule a Bolzano e spediti a New York per il montaggio. 200 di queste sono apribili e Stahlbau Pichler ha studiato una soluzione integrata e nascosto nel profilo.

Un progetto che fa evaporare la linea di demarcazione tra arte e architettura attraverso l’affascinante interazione tra la città stessa e la distintiva fluidità della silhouette dell’edificio, immediatamente riconoscibile nello skyline newyorkese.