Matteograssi

Sede principale

Lissoni Associati

2010
Steel Structures110 ton
Façades2700 sq.m.
S M L XL

Matteograssi, celebre azienda che propone arredi di prestigio in cuoio per home ed ufficio, ha voluto per la sua nuova sede una interpretazione architettonica dell’armonia ritmica, concretizzata in una composizione di volumi aggettanti, che “frammentano” la facciata in un gioco di sbalzi e vuoti, accompagnata dal tema del risparmio energetico come fil rouge dell’intero progetto.
Affidata alla creatività dell'architetto Piero Lissoni dello studio Lissoni Associati, l’opera sorge su un'area di 20.000 mq di cui 11.000 dedicati alla produzione, 1.000 allo showroom e 300 alla sala posa.  La struttura di 1.600 mq riservata agli uffici è stata disposta, per la sua particolarità, sul fronte principale dell’intero complesso.

La facciata si sviluppa secondo un concetto di frammentazione e moltiplicazione attraverso la differenziazione delle dimensioni trasversali e longitudinali, avviando un ritmo di elementi aggettanti connessi ma indipendenti, che creano differenti profondità sullo sfondo della parete monolitica. Estetica e tecnologia trovano nell’acciaio il proprio “strumento”: esili colonne a sezione circolare sostengono gli aggetti dei parallelepipedi sul terreno e sui vuoti determinati tra il piano terreno e il secondo, in relazione allo stretto calibro del livello intermedio, da attribuire alle funzioni di connessione verticale e orizzontale.


Cliente:
Matteograssi Spa
Categoria:
Architecture

Key Facts

Crediti
Cliente: MATTEOGRASSI S.p.A.
Località: Giussano, Milano
Progettista:Piero Lissoni con Paolo Volpato, Samuel Lorenzi e Carlo Vedovello
Progetto strutturale:Studio Fiscon
Anno fine dei lavori:2010
Dati dimensionali:area di intervento 20.000 mq
Struttura metallica e involucro: Stahlbau Pichler srl


Grandi vetrate si aprono lateralmente sulle corti dei “contenitori”, con schermature per l’irradiazione solare costituite da tende a rullo esterne. Il prospetto sud, ha i lati maggiori costituiti da una parete vetrata continua interna a tutt’altezza e da un triplo rivestimento esterno. Il rivestimento utilizzato su tutti i lati visibili dei corpi aggettanti è costituito da una pannello sandwich a tre strati composto da un pannello esterno in policarbonato alveolare trasparente, un pannello intermedio in Okapane di Okalux, ed un pannello interno sempre in policarbonato alveolare trasparente. Internamente è stata realizzata una parete continua in vetrocamera satinato distanziata dal pannello sandwich da una intercapedine.
Il rivestimento così realizzato garantisce eccellenti risultati in termini di circolazione dell’aria, controllo della luce e di comfort. Parliamo di circa 2.200 mq di rivestimenti, sia verticali che orizzontali. Circa 350 mq sono costituiti da facciate continue composte da vetrocamera isolante selettivo e circa 650 mq di parete di tamponamento interne sono composte da vetrocamera isolanti serigrafati, sigillati strutturalmente con silicone grigio, il sistema di facciate si completa con 350 mq di protezioni solari a rullo.